Carta identità elettronica

Dettagli della notizia

Carta identita' elettronica

Data:

24 Maggio 2023

Tempo di lettura:

Descrizione

La Carta di Identità Elettronica può essere richiesta presso il proprio Comune di residenza o dimora a partire da centottanta giorni prima della scadenza della propria carta d’identità o in seguito a smarrimento, furto o deterioramento.
Le carte di identità rilasciate su supporto cartaceo e le CIE rilasciate in conformità al decreto del Ministro dell’interno 8 novembre 2007, recante “regole tecniche della Carta d’identità elettronica”, possono essere rinnovate anche prima del centottantesimo giorno precedente la scadenza.
E’ necessario presentarsi allo sportello dell’anagrafe, previo appuntamento, con la vecchia carta di identità oppure la denuncia di smarrimento/furto, il codice fiscale e una fototessera. La fototessera dovrà essere nello stesso formato utilizzato per il passaporto: le indicazioni sono consultabili qui.
L’operatore dell’anagrafe provvederà a raccogliere tutte le informazioni necessarie e rilascerà al titolare un documento provvisorio utilizzabile in Italia fino al ricevimento del nuovo documento, che avverrà entro circa 6 giorni.
La validità della CIE varia a seconda dell’età del titolare al momento della richiesta del documento; in particolare, la CIE scade al primo compleanno dopo:

  • 3 anni dalla data di emissione per i minori che hanno meno di 3 anni di età;
  • 5 anni dalla data di emissione per i minori con un’età compresa tra i 3 e i 18 anni;
  • Non più di 10 anni per i cittadini maggiorenni (9 anni più i giorni utili ad arrivare al compleanno)

Nel caso di cittadini italiani minori, questi dovranno essere accompagnati da entrambi i genitori o da chi esercita la responsabilità genitoriale ai sensi della legge n. 1185 del 1967. In alternativa deve essere presentata l’autorizzazione del giudice tutelare.
Le carte di identità già rilasciate rimangono valide fino alla scadenza. Eventuali cambi di residenza o di abitazione non incidono sulla scadenza: non è quindi previsto di doverle sostituire.
Se non specificato diversamente, la carta di identità rilasciata ai cittadini italiani, è valida anche per l'espatrio nei paesi dell'area Schengen.
Al momento della richiesta della carta di identità il cittadino maggiorenne può esprimere la propria volontà alla donazione di organi e tessuti.

Ultimo aggiornamento: 08/03/2024, 16:09

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2
Inserire massimo 200 caratteri